A meta’ del ponte

Sto camminando.
Arrivato a metà del ponte mi fermo sotto il secondo lampione spento.
Mi giro verso sud, verso gli appennini. Non li vedo, ormai il cielo è nero e punteggiato da una sola stella, ma so che sono là.
Quasi mi chiamano.

Una leggera brezza mi arriva in faccia. Socchiudo la bocca e provo ad assaggiare gli odori che trasporta oltre al poco di fresco dopo una giornata afosa. Pistacchio, limone e pesca; gli unici sapori che sento sono quelli dei gusti del gelato che ho appena mangiato.
Alle mie spalle so che il torrente prosegue verso la pianura. Su un suo lato le colline declinano lentamente verso il piattume oltre la pedemontana; solo il castello illuminato sembra volersi ancora ergere sopra tutto e tutti.

Mi appoggio con i gomiti sulla balaustra e osservo.
Continua a leggere

“ZeroZero – L’infinito” – audiovisivo corto

Sempre caro mi fu quest’ermo colle,
e questa siepe, che da tanta parte
dell’ultimo orizzonte il guardo esclude.
ma sedendo e mirando, interminati
spazi di là da quella, e sovrumani
silenzi, e profondissima quiete
io nel pensier mi fingo; ove per poco
il cor non si spaura. E come il vento
odo stormir tra queste piante, io quello
infinito silenzio a questa voce
vo comparando: e mi sovvien l’eterno,
e le morte stagioni, e la presente
e viva, e il suon di lei. Così tra questa
immensità s’annega il pensier mio:
e il naufragar m’è dolce in questo mare.

(Giacomo Leopardi)

Come scritto in altro articolo, Il progetto fotografico che chiamo “ZeroZero” il cui nome è chiaro riferimento al numero del sentiero CAI di crinale, che unisce il Passo della Cisa con il Passo del Lagastrello, lo sto ragionando in varie forme di rappresentazione.

Oltre al portfolio fotografico, e ad una versione di audiovisivo più semplice nella sua struttura, questa seconda costruzione vuole essere una lettura più personale e intima. Continua a leggere

Base Nato. Mtb e misteri

base-nato-21

#Diariodibordo, Data terrestre 15 luglio 2016

Era una giornata calda.

Erano le 11 di una giornata calda di luglio sopra l’abitato di Feglino. Procedevo lungo la strada asfaltata che dal paesino ligure si inerpica in direzione Pian dei Corsi. Erano già un paio d’ore che ero in giro con la mia Rocky Altitude. Ero partito dall’agriturismo “I Lamoi”, poco sopra Finale Ligure, per salire lungo la strada per San Bernardino che abbandonavo, in via degli Alisei, per prendere un sentiero che prima attraversava prati e poi il bosco portandomi alla prima discesa di giornata, la Dolmen; un chilometro e mezzo di un percorso tecnico con fondo di terra e rocce che termina con un rettilineo che immette direttamente sulla provinciale per Feglino.

Abbassavo le ginocchiere, toglievo le gomitiere e con calma iniziavo il mio calvario. Avevo deciso che sarei arrivato alla Base Nato pedalando nonostante non fossi partito presto e ben conscio che non sarebbe stata una passeggiata. Continua a leggere

Giorno 2 – Cirone, Orsaro …

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

#Diariodibordo, data terrestre 04 settembre 2016

“Sono stanca!! Quanto camminiamo ancora?”.

Mia nipote Martina me lo chiede mentre addenta il suo panino seduta su una roccia sul Monte Fosco. Siamo arrivati qui dopo essere partiti dal Passo del Cirone e aver attraversato i prati del Tavola. Io, lei, Cinzia e Davide, mio cognato. Continua a leggere

Lucca Comics ’15 – Portfolio

IMG_0315

Le mie prime volte alla manifestazione di “Lucca Comics”, diversi anni fa, erano ricerca di fumetti “introvabili” e curiosità per le novità tra le nuvole parlanti. La rassegna si svolgeva all’interno del Palazzetto dello sport della città toscana, dove c’erano tante bancarelle di fumetti e una parte dedicata ai games e ai giochi in scatola.

Era verso la fine degli anni ’90 del secolo scorso e il fenomeno del Cosplay non era ancora arrivato in Italia. Continua a leggere

Periousa – Portfolio

IMG_0225

“Sai una cosa, se questa è la vera pizza napoletana a Perugia come scrivono in tanti su ‘sto social di viaggi, mi sa che se mai andrò a Napoli mangerò dell’altro”. Cinzia mi guarda e annuisce.

Attraverso la vetrata del locale scorgo le poche persone che in questa sera invernale percorrono piazza IV Novembre, sfidando i fastidiosi aghi di pioggia e il vento gelido che sferza senza trovare ostacoli la via larga che attraversa la parte alta di Perugia. Di fronte si riesce a scorgere il portale barocco della Cattedrale. Continua a leggere

Passaggio da Gubbio – Portfolio

Gubbio--4

Le immagini che compongono la galleria “Passaggio da Gubbio”, sono state scattate durante il viaggio di ritorno da un fine settimana a Perugia.

Continua a leggere