Lei è sempre la stessa

IMG_0855

… in discesa verso le miniere di monte Calamita …          Photo By Alessio Lucchini

L’aria fresca che entra dal finestrino socchiuso della macchina è diversa dall’aria fresca che tagliava la terrazza del traghetto che ci riportava sulla terraferma. Durante la traversata erano ancora le risate e le stupidate a dipingere le espressioni sul mio volto e su quello dei compagni di quattro giorni di pedalate. Anche rientrando all’interno dell’imbarcazione per riposarsi un attimo, l’atmosfera non cambiava, solo sorrisi.L’atmosfera in macchina è diversa. La stanchezza di giorni intensi e con poco riposo sta prendendo il sopravvento sull’euforia come la notte nuvolosa ha coperto il cielo azzurro di giugno. Mentre Andrea sonnecchia ed Elena guida, non posso fare a meno di lasciare libera la mia mente di riempire i silenzi che sempre più di frequente avvolgono l’abitacolo.

Ma il mio è un cervello strano, che lavora in un modo tutto suo. Così inizia a mischiare ricordi lontani a momenti appena vissuti; frammenti distanti dodici anni perché questo paradiso in terra che abbiamo lasciato da quattro ore l’ho scoperto in bicicletta nel 2004.

Da allora sono cambiate tante cose. Sono diversi i compagni di pedalate, sono diverse le biciclette e molto diverso è il modo di girare. Solo una cosa è rimasta uguale: l’Isola d’Elba.

Lei non è cambiata.

Questa piccola isola mantiene inalterata il suo fascino, soprattutto per chi, come me, la vive fuoristrada. Una varietà infinita di terreni e di vegetazione. Rocce calcaree, terra rossa di ferro, granito si susseguono senza soluzione di continuità, così come la flora è di una varietà incredibile. Castagni e palme nane, ginepro rosso e iris acquatico.

Mentre la strada davanti a noi inizia a scendere dopo aver svallicato la Cisa, portandoci sempre più verso casa, io continuo a pensare a ciò che fu e a quello che ho appena vissuto. Dodici anni nella mtb sono un tempo enorme, come enorme è l’evoluzione che hanno subito i mezzi e le tecniche di guida. Dodici anni fa gli ostacoli si copiavano, ora si saltano, le salite erano solo pedalate mentre ora si può scegliere di farsi portare in quota da un furgone. In queste uscite di front non ce n’era neppure una, solo full-suspended e con lunghe escursioni.

Soprattutto sono cambiate le persone che ho salutato poche ore prima, non più gli amici di anni ma un manipolo di sconosciuti che ho imparato a conoscere e con cui mi sono divertito, molto.

Mentre saluto Elena ed Andrea al casello di Fornovo Taro per dirigermi finalmente verso casa, li rivedo tutti e so che il loro essere “casinisti” mi mancherà.

Racconto di loro a Cinzia mentre e lei guida; le dico nomi di tutti e dei posti in cui abbiamo girato in questi quattro giorni di stacco dal quotidiano. Le descrivo il Residence “Il Mandorlo” dove abbiamo alloggiato; un luogo ideale per i biker, dotato di ogni necessità per chi gira in mtb e che Andrea, che è anche guida mtb, gestisce e cura con passione insieme alla moglie.

Provo a trasmetterle le sensazioni provate nei vari giri. La bellezza fatiscente delle miniere del Monte Calamita, la vista dai Monti Orello, Tambone; il piacere delle discese in singletrack nei sottoboschi e quelle più complicate delle zone granitiche; il simpatico arrivo a Procchio sulla passerella in legno che ne costeggia la spiaggia.

Chiudendo il portone del garage, so che mi mancheranno anche gli “incredibili” pranzi di questi bikers sui generis che non rinunciano mai ad un piatto di pasta, meglio se con le vongole e alla birra perché “tanto c’è anche il furgone”

La carrellata di fotografie che segue è scelta per mostrare il mio flusso di pensieri. Passato e presente mischiati. Emozioni e allegria distanti alcuni anni ma ugualmente senza tempo.

So long

A.

Annunci

6 pensieri su “Lei è sempre la stessa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...